8.1 - Tiranti e catene orizzontali

Il paragrafo 8.1 del testo è dedicato ai tiranti metallici orizzontali. I tiranti vengono collocati in corrispondenza dei solai ed hanno la funzione di incrementare la resistenza delle pareti sia nel piano che fuori piano.

Nella prima parte del paragrafo si riporta come si valuta la resistenza del sistema tirante in funzione delle dimensioni delle parti metalliche e delle caratteristiche meccaniche della muratura per diverse forme di capochiave. Vengono ricavate in forma chiusa le formule che definiscono la suddetta resistenza e discusso su quali parametri intervenire per incrementarne il valore.

Nella parte successiva del paragrafo si illustra come i tiranti contribuiscono ad aumentare la resistenza nel piano di una parete. Vengono sviluppati numerosi esempi di calcolo su singoli maschi murari, su fasce di piano e su intere pareti (costituite da insiemi di maschi murari, fasce di piano e conci rigidi). Vengono calcolati gli indicatori di rischio e confrontati i risultati con le strutture prive di tiranti per valutarne l'efficacia.

Nella parte finale del paragrafo si illustra come i tiranti contribuiscono ad aumentare la resistenza fuori dal piano di una parete. Vengono sviluppati numerosi esempi di calcolo di meccanismi locali (ribaltamento semplice, flessione verticale, flessione orizzontale, ribaltamento composto e ribaltamento del cantonale) sia con tecniche lineari che non lineari. Anche in questo caso vengono calcolati gli indicatori di rischio e confrontati i risultati con le strutture prive di tiranti.

 

VISUALIZZA ALCUNE IMMAGINI DEL PARAGRAFO

 

TORNA ALLA SCHEDA PRINCIPALE DEL TESTO

 



sabato 21 settembre 2019

tiranti in acciaio nelle costruzioni in muratura

muratura armata antisismica

Consolidamento edifici in muratura

consolidamento per edifici in muratura